Come decidere il budget per una ristrutturazione

Come decidere il budget per la ristrutturazione che hai in mente? Quando stai avviando la ristrutturazione della tua casa, pensata su misura per le tue finanze, prevedi inevitabilmente di rifare, ripensarci, ricontrollare, verificare, fino a fissare il budget esatto.

COME RISTRUTTURARE UNA CASA, DAL PENSIERO INIZIALE AL COMPLETAMENTO

Far coincidere la ristrutturazione dei tuoi sogni con la realtà delle tue finanze talvolta può essere una sfida molto complicata. Ma c’è molto che puoi fare per ottenere la casa che vuoi al giusto prezzo. Il primo passo è avviare la ristrutturazione con una squadra di professionisti

Come proseguire? Ecco alcuni suggerimenti per lavorare con i professionisti della tua squadra per dare vita alla tua idea di ristrutturazione, comprendere realisticamente i costi, e raffinare il piano per far rientrare i costi dei lavori nel tuo budget.

1. ILLUSTRA IL TUO PROGETTO IDEALE

Una volta che hai selezionato i professionisti responsabili dei lavori di ristrutturazione, organizza un incontro per chiarire meglio le tue idee sulla ristrutturazione. P.es., prepara una lista delle cose che assolutamente vorresti nella tua casa, trova immagini di case che ti hanno ispirato, mostra casi risolti che corrispondono a quello che vuoi. L’architetto e eventualmente il designer ti faranno una serie di domande su come vorrai usare gli spazi, come vivi quotidianamente, e quali materiali e stili preferisci.

Questi incontri iniziali sono estremamente importanti per la ristrutturazione della tua casa, perché daranno modo ad architetti e designer di procedere a passi successivi da un piano iniziale al progetto finale, fino ai piani di lavoro dettagliati. Sarà un processo a revisioni successive, mirato a ottenere la casa che desideri, nel rispetto delle tue finanze.

2. MISURARE E FARE UNA PIANTINA DELLA CASA

Progettazione e ristrutturazione Roma
Progettazione e ristrutturazione Roma

Il passo successivo al primo incontro è rilevare le misure della casa e valutare in dettaglio le condizioni attuali degli appartamenti, producendo una piantina dettagliata della casa.

Più informazioni dettagliate raccogli all’inizio sulla casa, meno cambiamenti e sorprese ti troverai ad affrontare durante i lavori. La piantina della casa diventerà per l’architetto uno strumento essenziale, durante le fasi di progettazione delle soluzioni di ristrutturazione.

3. OTTENERE UN PREVENTIVO DEI COSTI DALLE IMPRESE

Quando l’architetto ha steso un primo progetto iniziale di soluzione con le giuste misure, con i principali lavori da svolgere e una possibile selezione dei materiali e impianti (il computo metrico), allora è possibile ottenere un preventivo dei costi rivolgendosi ad un’impresa edilizia, oppure chiedere preventivi a più imprese diverse e confrontarli successivamente.

Confrontare le stime di diverse imprese per i lavori non significa fare una gara al ribasso e andare a caccia di chi chiede la somma minore a qualunque costo. Le valutazioni che otterrai da diverse imprese possono essere dei riferimenti di quanto potrebbero costare mediamente i lavori. Il costo reale finale dipenderà dalla qualità delle finiture e dai materiali che tu selezionerai con architetto e impresa.

Magari un’impresa stimerà 120.000€, un’altra 150.000€, un’altra ancora 180.000€. L’obiettivo di questo confronto iniziale dei costi è di prendere confidenza relativamente ai possibili costi del tuo progetto, e darti possibili direzioni in cui muoversi.

4. CONFRONTARE I PREVENTIVI

Anche senza un piano dei lavori completamente definito, puoi semplificare i preventivi per renderli facilmente confrontabili. Organizza il tuo computo metrico indicando un minimo e un massimo di spesa per determinati materiali o lavorazioni, come le rubinetterie, i pavimenti, gli impianti, o le luci.

Nella richiesta di preventivo, per alcune delle voci di spesa, chiedi quindi al tuo architetto di indicare il minimo e il massimo dei costi, ovvero i margini entro le quali le imprese dovranno muoversi. In questo modo, le stime che riceverai dalle diverse imprese saranno fortemente uniformate, e le uniche variazioni tra le varie proposte saranno relative ai tempi di lavorazione, al costo del lavoro, alla gestione, etc.

Quando disporrai di tutti i preventi, l’architetto potrà confrontare i prezzi nelle offerte delle diverse imprese, assicurarsi che abbiano inserito le stesse soluzioni, e che nessuna impresa si sia dimenticata nulla. Anche in questo caso, disporre dell’esperienza di un architetto per leggere le offerte e comprendere l’ordine di grandezza dei costi, ti garantisce che le stime siano effettivamente confrontabili e significative.

5. RIVEDI IL TUO PROGETTO PER RISPETTARE IL BUDGET

Ricevuti e confrontati i vari preventivi, ora le somme complessive inizieranno a essere più simili e omogenee. Ora dovrai lavorare per far coincidere i tuoi desideri con la realtà. Se ciò che pensavi di realizzare eccede significativamente il tuo budget e le tue finanze, queste stime ti chiariranno al momento giusto se è il caso di rivedere i tuoi desideri e la tua visione, e di quanto. Allo stesso modo, se le soluzioni proposte non sono soddisfacenti per il progetto che hai in mente, è il momento di decidere se e di quanto aumentare il budget.

Questo è il momento in cui si valuta ciascun singolo aspetto e ci si chiede se sono forse state fatte delle scelte poco oculate. Se i preventivi presentano somme oltre il tuo budget, potresti rivedere le finiture o gli impianti, le piastrelle o il tipo di parquet, i sanitari o le rubinetterie.

Magari anziché pensare ad una cucina su misura, potresti ridurre i costi scegliendo un’eccellente cucina standard; questa soluzione ridurrebbe significativamente il budget necessario, e in una ristrutturazione ci sono decine di possibili interventi di adeguamento come questi.

Questo è il momento di decidere cosa tenere e cosa tagliare. Persino i committenti che possono permettersi budget flessibili o illimitati devono decidere in questa fase quali soluzioni vale la pena adottare, e quali magari ridurre o eliminare.

Consigliare in questo senso è difficile, perché nella gran parte dei casi si tratta di decisioni di gusto molto personali; come indirizzamento generale, può esserti d’aiuto decidere chiedendosi cosa sarebbe davvero utile per la tua famiglia: quali sono le 5 priorità principali per cui fai questa ristrutturazione? A cosa è possibile rinunciare? È davvero necessario , p.es. prevedere in cucina quell’angolo cantinetta per i vini, se non riusciamo a metterci la lavastoviglie?

6. RIVEDI IN DETTAGLIO LE VOCI CON L’IMPRESA

Progettazione e ristrutturazione Roma

Scegli ora l’impresa più convincente tra quelle che hanno fornito le stime, per procedere con i lavori. Incontrali, e valuta assieme all’architetto le possibilità di variazione a soluzioni, lavori e materiali, se necessario, esaminando le varie voci, man mano che il progetto si evolve, e che i dettagli vanno a precisarsi.

Questa operazione potrebbe non esaurirsi in un singolo incontro. Scegliere di variare una soluzione o un materiale potrebbe richiedere di rifare parte del lavoro di progettazione. Ecco perché scendere nei dettagli rende la preventivazione un processo ripetitivo, in cui il costo complessivo della ristrutturazione varia continuamente, convergendo verso la somma finale.

Stabilire i costi di ciascuna variante di progetto farà cambiare il progetto dall’idea iniziale verso piani di lavoro sempre più dettagliati, grazie a diversi cicli di raffinamento successivo. Tipicamente, durante questo cammino, selezionerai i materiali e gli impianti da utilizzare, in modo da rispettare il budget stabilito.

L’ARCHITETTO TI GUIDA NELLE SCELTE

Avere al proprio fianco un architetto lungo tutte queste fasi, può esserti di grande aiuto. Insieme all’architetto e all’impresa produrrai il piano dei lavori finale con la valutazione economica finale. Questo piano andrà condiviso in un incontro con l’architetto e il referente dell’impresa , all’avvio dei lavori.

Il processo che abbiamo qui descritto mira a completare la ristrutturazione che desideri nel rispetto del budget che hai a disposizione. Adottare questo processo quando investirai una somma importante in un progetto di ristrutturazione, eviterà di farti scoprire solo alla fine di non riuscire a completare la tua ristrutturazione, magari perché troppo costosa.


RISTRUTTURAZIONI CASE CHIAVI IN MANO

Per valutare e conoscere i prezzi di una ristrutturazione a Roma, valutando offerte e promozioni, è possibile contattaci al numero 347 333 09 35

Oppure compilando il Form di contatto qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
18 + 30 =